Impianto Climatizzazione per Irragiamento

L’azienda con cui collaboriamo nasce nel 1997 dall’ esperienza trentennale nel campo dell’impiantistica termoidraulica nel settore privato ed in quello pubblico. Produce e vende nel mercato un sistema completo in ogni suo componente per quanto riguarda il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti ad uso residenziale e commerciale. In base all’ esperienza maturata sul campo è in grado di offrire soluzioni efficienti ed innovative che permettono forti risparmi energetici ed elevati comfort abitativi. Il nostro campo di azione è molto ampio: nelle nostre referenze si contano abitazioni , uffici , alberghi e ospedali . Il nostro impegno non si limita alla semplice fornitura, ma partendo dalla fase di preventivazione, collaborando dinamicamente con progettisti termotecnici ed installatori, arriviamo fino alla realizzazione degli impianti per ottenere il massimo risultato.

Il nostro obiettivo è quello di consigliare ed aiutare sempre più persone ad avere una climatizzazione più salubre e confortevole vicina agli equilibri che tutti i giorni ci da mamma natura.

LE DOMANDE PIù FREQUENTI:

•  Cosa sono e come funzionano i pannelli radianti a tubi capillari?
Un pannello radiante è costituito da una fitta serie di tubazioni di polipropilene che vengono generalmente annegate nell’intonaco. All’interno circola acqua calda d’inverno per riscaldare gli ambienti, mentre d’estate circola acqua fredda per raffreddarli.

•  Qual è la soluzione migliore tra soffitto, parete e pavimento?
Sicuramente il soffitto offre la migliore soluzione per il riscaldamento invernale e il raffrescamento estivo, per il solo riscaldamento le tre soluzioni sono ugualmente efficaci.

•  Qual è lo spazio necessario per installare l’impianto radiante a soffitto o parete?
L’impianto radiante, intonaco compreso, ha un ingombro massimo di 1÷1,5 centimetri.

•  Che tipo di intonaco devo utilizzare sull’impianto radiante a tubi capillari?
Un intonaco a base di calce va bene, purché mantenga una buona conducibilità termica.

•  L’impianto a soffitto può funzionare in riscaldamento?
Nel periodo invernale l’impianto funziona per irraggiamento, con lo stesso principio del sole, non genera la stratificazione termica dell’aria e consente un elevatissimo livello di comfort.

•  Cos’è la stratificazione termica dell’aria?
La stratificazione termica dell’aria è il fenomeno che porta ad avere aria molto calda nella parte alta dei locali e molto fredda nella parte bassa.

•  È possibile prevedere le luci nelle stanze con l’impianto a soffitto?
L’impianto a tubi capillari è molto flessibile, in fase di installazione si può prevedere lo spazio nel soffitto per il fissaggio delle luci ed adattare.

•  È possibile regolare le temperature delle stanze in modo indipendente?
Certo, è sufficiente installare un termostato ambiente per ogni locale che si vuole controllare in modo autonomo.

•  Dove posso installare l’ impianto?
I sistemi sono adatti per tutte le applicazioni in ambito residenziale, uffici, alberghi, ospedali, terziario in genere.

  Posso installare l’impianto radiante a pavimento?
Ovviamente si, anche se posto nel pavimento l’impianto non sfrutta pienamente la sua capacità di raffrescamento che avrebbe se lo stesso fosse installato a soffitto.

•  Vorrei rifare gli impianti di casa, ma non vorrei intonacare, ci sono soluzioni alternative utilizzando il vostro impianto?
Con una speciale tipologia di installazione è possibile intervenire nelle abitazioni senza l’utilizzo di intonaco.

•  Soffro di allergie, questo impianto mi può aiutare?
Si, come tutti gli impianti radianti, il principale metodo di scambio è l’irraggiamento, che non muove l’aria e dunque le particelle contenute in essa.

•  La mia casa non è coibentata, posso usare un sistema radiante a soffitto/parete/pavimento?
Si e no, fino a che non vengono realizzate le coibentazioni della casa non si ottengono i benefici di benessere ed economici che solitamente l’impianto può raggiungere.

•  Il Vostro impianto radiante deve stare sempre acceso?
È consigliabile per un utilizzo normale dell’impianto radiante, ma la elevatissima capacità dell’impianto di scambiare calore conl’ambiente permette anche un utilizzo di tipo discontinuo a differenza di tutti gli altri impianti radianti presenti sul mercato.

•  Sono alti i costi di manutenzione?
Non sono previsti costi di manutenzione ordinaria.

•  Mi serve un deumidificatore per il raffrescamento estivo?
Certamente, l’impianto radiante abbassa la temperatura dell’aria degli ambienti, mentre il deumidificatore riduce il contenuto di umidità presente nell’aria.

  Ci sono problemi nei soffitti con la condensa nel periodo estivo?
Assolutamente no, il sistema RRI comprende già il sistema di sicurezza molto semplice e affidabile per la prevenzione di formazione di condensa.

•  Cosa succede se si rompe un capillare dell’impianto?
La riparazione è semplice e veloce; deve essere eseguita da un installatore qualificato.

•  Le tubazioni capillari si possono ostruire nel tempo?
Assolutamente no, tutti i prodotti e soluzioni garantiscono la totale pulizia dell’impianto per tutta la durata del suo funzionamento, senza necessità di manutenzioni ordinarie o straordinarie.

•  Che durata hanno i pannelli radianti?
Alle temperature di lavoro per le quali vengono dimensionati, dopo i primi 90 anni di utilizzo i pannelli radianti dovrebbero iniziare a perdere le proprie caratteristiche meccaniche.

•  Posso collegare all’impianto radiante RRI ad una caldaia a condensazione, ad una pompa di calore, ad un impianto solare termico oppure ad termocamino?
Si, i tecnici di RRI saranno disponibili per consigliarvi sulla scelta delle sorgenti termiche più adatte alla Vs. abitazione.

•  Chi segue la progettazione e l’installazione di un sistema radiante a tubi capillari?
L’azienda fornisce tutto il supporto necessario al progettista termotecnico e all’installatore termoidraulico per la progettazione e la realizzazione dell’impianto.