I Cinque Elementi

 

 

 

Attraverso la riflessione, l’osservazione e la meditazione i saggi cinesi compresero che il continuo flusso del Ch’i, la continua interazione dello Yin e dello Yang seguiva delle leggi riconoscibili. C’è una continua trasformazione, un continuo cambiarsi, modificarsi e ricrearsi, un continuo ciclo di creazione e distruzione.

Queste osservazioni delle leggi basilari dell’universo portarono al concetto dei Cinque Elementi. Veramente anche noi in Occidente conosciamo il concetto dei Cinque elementi.

Partendo dalla filosofia aristotelica i quattro elementi basilari sono terra, fuoco, acqua e aria. Già molto presto però certe scuole di pensiero parlarono di un quinto elemento: l’etere, il fluido o come lo si voglia chiamare. Così anche noi il concetto dei Cinque Elementi è familiare.

I cinesi partono da cinque elementi più evoluti, un po’ diversi dai nostri, ma facilmente comprensibili nella loro elementarità, cioè nella loro dimensione di non divisibilità.

La legge dei Cinque Elementi li considera allo stesso modo della nostra chimica moderna, quindi indivisibili. Perciò il mondo cinese viene costruito da questi Cinque Elementi: Acqua, legno, Fuoco, terra, metallo. Qualsiasi cosa esista in questo mondo viene costituita dei Cinque Elementi. Anche qualsiasi dimensione dell’essere umano si nutre dei Cinque Elementi, e dentro l’essere umano questi Cinque Elementi  devono essere in armonia tra di loro per garantire una vita sana e lunga.

Il nostro organismo si nutre in continuazione dei cinque elementi che ci vengono forniti dall’ambiente.

Semplici esempi sono l’acqua che beviamo, la stufa che ci riscalda, la terra che ci protegge, le piante che ci nutrono, il metallo che ci fornisce i ferri della vita quotidiana.

Visto in un modo più scientifico possiamo riconoscere l’elemento fuoco nell’ossigeno che permette la produzione di energia nell’organismo, l’Acqua nelle cellule, la terra nel calcio delle ossa, il Metallo nel ferro che trasporta l’ossigeno, il legno in ciò che digeriamo.

In modo analogo i Cinque Elementi nutrono la dimensione psicologica, energetica, e così via, dell’essere umano. Perciò si raccomanda generalmente un ambiente equilibrato nei Cinque elementi per i nostri posti di lavoro o abitazioni. Però conoscendo noi stessi e la legge dei Cinque Elementi, possiamo anche bilanciare gli elementi dei quali sentiamo più bisogno in modo particolare.

In generale possiamo dire che i Cinque elementi dovrebbero essere presenti ed in equilibrio tra di loro in ogni ambiente. Conoscendo i Cinque Elementi possiamo riconoscere eventuali squilibri in un ambiente, ed abbiamo a disposizione anche un metodo per correggerli.

Come possiamo riconoscere gli elementi nell’ambito abitativo? Ogni elemento ha un grande numero di associazioni. Però ogni elemento si combina anche facilmente con gli altri elementi. E’ necessaria una certa esperienza per lavorare con i Cinque Elementi.