Ch’i

 

 

Ch’i è per i cinesi quello che noi generalmente chiamiamo “ ENERGIA VITALE ”. Come tale Ch’i però non è ristretto solo alle cose vive. Qualsiasi cosa che esiste nel mondo è caricata di Ch’i.

Potremmo chiamare il Ch’i l’energia primordiale, il respiro di Dio, il grande mare dal quale si formano tutte le cose. Ch’i è in continuo movimento, si può accumulare, si può disperdere, si può amplificare e diminuire. Dove esiste un’abbondanza di Ch’i uomini ed animali si trovano bene, le piante crescono, buone cose, buone energie, felicità, salute e longevità abbandono.

Per rimanere vitale il Ch’i deve poter muoversi liberamente, non deve trovare ostacoli e deve poter rigenerarsi attraverso il cambio dei cinque elementi.

Importante per il pensiero cinese è che qualsiasi oggetto, anche un oggetto materiale, possa caricare e amplificare il Ch’i. Il Feng Shui si occupa di trovare o creare le situazioni ideali di Ch’i.

Una bella macchina, una cartolina che ricorda momenti felici, la foto di una persona amata, un bel quadro, un fiore, un vestito allegro contengono Ch’i e possono aumentare, collocati ed usati nel modo e nello spirito giusto, il nostro Ch’i.

Ogni singolo oggetto è vivo attraverso il suo particolare, individuale Ch’i, inoltre attraverso il Ch’i che noi portiamo tramite aspettative, ricordi ecc.

Se le nostre reazioni personali armonizzano con il nostro ambiente sentiremo un profondo senso di armonia, pace e tranquillità. Se consideriamo tutte le cose che ci circondano come vive diventa ben più importante circondarci di cose che ci fanno sentire bene. Inoltre queste cose non devono armonizzare solo con noi, ma anche tra loro, per permettere un massimo accumulo e simultaneamente una libera circolazione di Ch’i.

Nel Feng Shui, edifici, uffici, appartamenti sono visti come corpi viventi che abbracciano le persone che vivono all’interno, e che hanno una sola funzione: nutrire e sostenere completamente i loro abitanti. Il loro Ch’i deve essere benefico e nutriente. Altrimenti devono essere prese le misure necessarie per assicurare la comodità, salute, prosperità e felicità delle persone che vivono in questi spazi.

Case e posti di lavoro assolvono bene alle loro funzioni se vengono vissuti dai loro abitanti come posti sicuri, stimolanti, riposanti, armoniosi, in una parola, come paradisi personali.

Il feng Shui lavora con il Ch’i in modo analogo all’antica scienza cinese dell’agopuntura. Un equilibrio del flusso di Ch’i in una persona può essere creato o stabilizzato attraverso l’agopuntura.

In una stanza, una casa, un edificio o un ufficio lo stesso effetto può essere raggiunto attraverso il Feng Shui: uno stabile ed equilibrato flusso di Ch’i.